ASSOCIAZIONE PROFESSORI ORCHESTRA ALESSANDRO SCARLATTI
Giovedi 18 dicembre ore 19
Georg Friedrich Handel
MESSIAH
Oratorio in tre parti

Libretto in inglese di Charles Jennens
scarica il testo

THE CHORAL SCHOLARS DI NAPOLI
RONALD BUTTS-BOEHMER maestro del coro

Roberta Andalò soprano
Ashley Foughty soprano
Antonella Ausanio contralto
Davide Troia controtenore
Luca Dordolo tenore
Leopoldo Punziano tenore
Vito Priante baritono

Orchestra Alessandro Scarlatti di Napoli
Paolo Ponziano Ciardi direttore

Paolo Ponziano Ciardi
Roberta Andalò
Ashley Foughty
Davide Troìa
Luca Dordolo
Leopoldo Punziano
Vito Priante
PAOLO PONZIANO CIARDI
Nato a Genova, intraprende giovanissimo la carriera di direttore d’orchestra. Accanto alla preparazione classica e umanistica, compie a Roma studi di Pianoforte, Composizione, Organo, Direzione d’Orchestra e Direzione di Coro, diplomandosi nel 1981. Contempraneamnre segue i corsi del Mozartuem di Salisburgo sotto la guida di Milan Horvat, e dell’Accademia Chigiana di Siena con Franco Ferrara. Vincitore unico per l’Italia, nel 1981, di una borsa di studio offerta dal Governo austriaco, si perfeziona presso la Hochschule für Musik di Vienna in Direzione d’Orchestra con Otmar Suitner, in Direzione d’Opera con Karl Etti e in Direzione di Coro con Gunter Theuring. Ottiene il Premio Personalità Europea per l’attività svolta. Ospite abituale, come direttore d’orchestra nel repertorio sinfonico ed in quello lirico, presso Fondazioni lirico-sinfoniche, Orchestre ed importanti Società di Concerti internazionali, tra le quali l’Orchestra della Rai di Torino, il Teatro Verdi di Trieste, l’Ente Lirico “G. P. da Palestrina” di Cagliari, l’E.A.R. Teatro Massimo “V. Bellini” di Catania, il Teatro Rossini di Pesaro, l’Accademia Filarmonica di Messina, la Budapest Philarmonic Orchestra, l’Orchestra Scarlatti di Napoli, l’Orchestra Milano Classica, l’Orchestra Filarmonica di Udine, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra Sinfonica di Bari, il Teatro dell’Opera di Budapest, l’Orchestra Filarmonica di Roma, il Teatro dell’Opera di Spalato, la Filarmonica di Minsk, la Budapest Chamber Orchestra, la National Orchestra of Malta, la Budapest Concert Orchestra, la Filarmonica di Bacau, ha collaborato con solisti e cantanti come Mariella Devia, Simon Estes, Fiorenza Cedolins, Daniela Mazzuccato, Rolando Panerai, Ilya Grubert, Katia Ricciarelli, Simone Alaimo, Cecilia Gasdia, Pietro Ballo, Francesca Patanè, Mario Ancillotti, Angelo Persichilli, Massimo Quarta, Felix Ayo, … ottenendo ovunque un grande successo di pubblico ed il plauso della critica. Significative le esibizioni nella Sala Caikovskij di Mosca, nella Abravanel Hall di Sal Lake City (USA), all’Università di Bonn, all’Accademia Liszt di Budapest, al Teatro Rendano di Cosenza, al Teatro Ventidio Basso di Ascoli, al Teatro Vittorio Emanuele di Messina, alla Sala Bossi del Conservatorio di Bologna, all’Auditorium Foro Italico di Roma, al Teatro Argentina di Roma, nella Salle Des Penitents Blanc di Avignone (Francia), al Teatro Manoel di La Valletta, al Teatro Comunale di Cagliari, al R.O.F. – Rossini Opera Festival, all’Auditorium di Città del Messico, al Teatro dell’Opera di Budapest, al Teatro Romano di Cartagine (Tunisia), alla State University of New York, alla University of Pacific California, all’Accademia Sibelius di Helsinki, alla Loyola Univesity di New Orleans, al’Internationale Salzburger Orgelkonzerte di Salisburgo, al Teatro Municipal di Puebla (Messico), al Luglio Musicale di Capodimonte di Napoli, al Festival Internacional Cervantino di Guanajuato (Messico). Professore ordinario presso il Conservatorio di Musica “L. Cherubini” di Firenze è direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica G. Rossini di Pesaro e direttore artistico del Festival Internazionale Musica Ischia. Nel giugno 1998 è stato insignito della distinzione onorifica di Commendatore dell’Ordine “al Merito della Repubblica Italiana”. Ha registrato per Rai Uno, Rai Tre, Radio Vaticana, Radio Televisione Magiara, Radio Televisione della Bielorussia, Radio Televisione del Messico, Fox Television USA, e per le case discografiche ABC, Agorà, Phoenix Classics e Tactus. Gia’ componente del Comitato per lo Spettacolo – Sezione Musica – del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

THE CHORAL SCHOLARS DI NAPOLI
diretto da Ronald Butts-Boehmer, è specializzato nell’esecuzione di capolavori corali, oratori di Handel: Israel in Egypt, Messiah e i Coronation Anthems, nonché Mottetti, Cantate e Messe di Bach, il Requiem N° 1 di Cherubini, la Messa Cum Jubilo e il Requiem di Duruflé, il Requiem di Fauré, Der Messiah e il Requiem di Mozart, lo Stabat Mater di Pergolesi, Messa di Gloria di Puccini, e Gloria di Vivaldi. Nel campo lirico ha presentato in forma scenica l’oratorio Esther di Handel e l’opera comica Bastiano e Bastiana di Mozart. A Napoli ha eseguito concerti per: l’Associazione “Alessandro Scarlatti”, Fondazione “F. M. Napolitano” (Teatro Sannazaro), Orchestra “Alessandro Scarlatti” per “I Suoni di Napoli”.

RONALD BUTTS BOEHMER
Nato a Dallas, Texas, U.S.A. Ha studiato pianoforte, organo, clavicembalo, percussione e direzione d’orchestra negli Stati Uniti. Ha partecipato a masterclasses in organo con Marie-Claire Alain, Luigi Tagliavini ed altri. Si è perfezionato in organo con Jesse Eschbach e Marie-Madeleine Duruflé-Chevalier. Ha tenuto numerosi concerti come organista, pianista e direttore negli Stati Uniti d’America e in Europa. E’ direttore del complesso musicale The Choral Scholars di Napoli. E’ organista nella Basilica di Santa Chiara. A Napoli ha eseguito oltre 100 concerti: organo, coro, musica da camera, orchestra e lirica. Ha vinto 7 volte primo premio assoluto in diverse competizioni.

 

ROBERTA ANDALO' soprano.
Ha studiato canto con Antonio Savastano, Zeger Wandersteene e, presso il Conservatorio di Napoli, con Elisabetta Fusco. Ha frequentato l’Accademia Hugo Wolf di Acquasparta diretta da Elio Battaglia. Ha studiato prassi e interpretazione barocca con Claudine Ansermet e corsi di musica antica ad Urbino con Rosanna Bestini. Con l’Ensemble Cappella della Pietà de’ Turchini ha collaborato in numerose produzioni in Italia e all’estero. Nel 1986, per la Barilirica, ha debuttato nel ruolo di Armillo nella Stellidaura di Provenzale. Nel 1997 ha cantato alla Filarmonica di Colonia con l’Orchestra e Coro del Conservatorio di Musica di Napoli. Ha interpretato il ruolo di Eurillo nella Colomba ferita di Provenzale alla Konzerthaus di Vienna. Collabora dal 2003 con The Choral Scholars di Napoli.

DAVIDE TROIA controtenore.
Ha studiato Pianoforte, Composizione, Canto, Musica Corale e Direzione di Coro, diplomandosi presso il Conservatorio di Musica di Napoli. Presso il Conservatorio di Parma si è diplomato in Canto-ramo didattico. Ha studiato, come controtenore, con C. Cavina, C. Ansermet, G. Banditelli, R. Invernizzi. Ha eseguito numerosi concerti in Italia e al estero come solista e direttore. Collabora dal 2001 con The Choral Scholars di Napoli. Dal 1990 è fondatore e direttore del Coro Polifonico Exsultate Deo, con il quale ha vinto prestigiosi concorsi internazionali. E’ docente di Musica corale e Direzione di coro presso il Conservatorio “L. Canepa” di Sassari.

LUCA DORDOLO tenore.
Nato a Monfalcone, dimostra fin da piccolo buone qualità vocali e particolare interesse per il canto, cosicché all’età di otto anni entra a far parte della Schola Cantorum S. Ambrogio di Monfalcone diretta dal maestro Pietro Poclen. Quest’incontro risulterà fondamentale per l’acquisizione delle prime nozioni di tecnica vocale e di interpretazione, nonché per apprendere quel piacere particolare di fare musica d’assieme. Contemporaneamente inizia lo studio del pianoforte prima con il maestro Danilo Tuzzi e poi presso il conservatorio di Trieste. Nel 1986 vince il concorso per il coro del Teatro Giuseppe Verdi di Trieste. Nei nove anni di attività corale professionale presso la Fondazione Triestina muove i primi passi come solista con orchestre regionali, quali l’Opera Giocosa del Friuli Venezia Giulia diretta dal maestro Severino Zannerini, interpretando per lo più pagine mozartiane. Nel 1994 vince il concorso internazionale per giovani cantanti lirici As.Li.Co. di Milano e si perfeziona con Renata Scotto, Leyla Gencer e Bob Kettelson diplomandosi poi in canto con dieci e lode presso il Conservatorio di musica Benedetto Marcello di Venezia. Da allora inizia la sua carriera solistica. Nel 1996 vince il concorso del teatro d’Imola per il ruolo di Tamino del Flauto Magico di Mozart. Una particolare propensione per la musica antica acquisita dalle esperienze giovanili di flauto dolce ai corsi di musica della città di Urbino, lo porterà a cimentarsi nel repertorio barocco vocale, lavorando al fianco dei più importanti direttori della prassi musicale antica quali Rinaldo Alessandrini, Ottavio Dantone, Alan Curtis, Antonio Florio, René Jacobs, Jean-Claude Malgoire e Diego Fasolis interpretando le opere più importanti del ‘600 ed in particolare i capolavori monteverdiani. Nell’ambito prettamente lirico si è esibito sotto la bacchetta di direttori famosi, uno fra tutti il maestro Riccardo Muti, con cui ha cantato al festival di St. Denis (Francia), a quello di Salisburgo e nell’ultimo concerto del Teatro alla Scala. Ha cantato inoltre in molti teatri importanti tra cui il San Carlo di Napoli, il Comunale di Firenze, il Comunale di Bologna, il Ponchielli di Cremona, il Donizetti di Bergamo The Brooklyn Academy of Music di New York e Champs Elysée di Parigi. Nel 1997 nell'ambito del festival di musica contemporanea di Vancouver (Canada), ha partecipato nel ruolo protagonista di Asbeel alla prima rappresentazione mondiale di Mal’akhim - Angels opera spirituale in tre atti di Riccardo Piacentini. Ha cantato nella Festa di Requiem di De Simone, al Teatro dell'Aquila della città di Fermo, ed in Eleonora, oratorio drammatico di De Simone, nel 1999 al Teatro  San Carlo di Napoli. Nel 2001 ha preso parte al concerto di Parma Verdi 100 per la commemorazione del centenario della morte del maestro di Busseto sotto la direzione di Zubin Meta. Nel 2003 si è esibito con i Wiener Philharmoniker diretti dal maestro Riccardo Muti al festival di Salisburgo e al festival di St. Denis con l’orchestra di Radio France. Nel 2004 e nel 2005 al Festival di Cremona per l’esecuzione del Ritorno di Ulisse in Patria e L’incoronzione di Poppea diretta da Ottavio Dantone con L'Accademia Bizantina. Nel 2006 al Festival dei due Mondi di Spoleto per la realizzazione dell’opera di Vivaldi Ercole sul Termodonte, diretta dal maestro Alan Curtis. Recentemente sta seguendo un ulteriore perfezionamento con il maestro Serge Wilfart.
 
LEOPOLDO PUNZIANO, tenore.
Napoletano, comincia da piccolo lo studio del pianoforte per poi dedicarsi allo studio del canto con Davide Troìa. Ha frequentato corsi di canto barocco con Sandro Naglia e Roberta Invernizzi, e corsi di canto lirico con Amelia Felle. Ha eseguito concerti in Italia e all’estero. Ha interpretato ruoli solistici nelle seguenti opere: J. S. Bach: Magnificat, Missa luterana BWV 234 e 235; G. F. Handel: Messiah, Dixit Dominus e Ahasueres in Esther; Mozart: Missa K 140, Missa Brevis K 220, Der Messias, Requiem, Great Mass, Litaniae de venerabili altaris sacramento, Bastiano nell’opera Bastiano e Bastiana; A. Scarlatti: Dixit Dominus; Jommelli: Requiem; Vivaldi: Magnificat, Dixit Dominus; e Puccini: Messa di Gloria. Collabora dal 2001 con The Choral Scholars di Napoli.
Vito Priante, baritono. Vito Priante è nato a Napoli nel 1979. Nel 2003 si è laureato presso l'Istituto Universitario Orientale di Napoli in Lingua e Letteratura Tedesca e Francese. Nel 2002 debutta ne La Serva Padrona di Giovanni Battista Pergolesi al Teatro Goldoni di Firenze sotto la direzione di A. Bosman. Nel 2003 è vincitore della Sesta Edizione del “Premio Caruso”di Milano. Attualmente collabora con alcuni tra i più importanti gruppi di musica antica quali Il Complesso Barocco, Europa Galante, La Pietà Dei Turchini, Basel Kammer Orchester, Stradella Consort, Venice Baroque Orchestra. Svolge un'intensa attività concertistica ed operistica, concentrandosi principalmente sul repertorio barocco e del belcanto. Nel 2004 si è esibito in Siroe re di Persia di G. F. Händel alla Brooklyn Academy of Music di New York con la direzione di Andrea Marcon e la regia di Jorge Lavelli. Ha recentemente cantato in importanti teatri quali Auditorio Nacional de Madrid, Oslo Musik Festival, Festival di Ambronay, Teatro Nacional São Carlos di Lisbona, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Comunale di Firenze, La Fenice di Venezia, Festival della Valle d'Itria, Festival Monteverdi di Cremona, Teatro Carlo Felice di Genova. Tra le sue incisioni più importanti ricordiamo: Rodelinda di G. F. Händel per Deutsche Grammophon, Lotario di G. F. Händel per BMG/Deutsche Harmonia Mundi, Floridante di G. F. Händel per Deutsche Grammophon, Pietro il Grande di G. Donizetti per Dynamic, Motezuma di  A. Vivaldi per Deutsche Grammophon, Sposo di tre, marito di nessuna di L.Cherubini per Dynamic, La cambiale di matrimonio di G. Rossini per Naxos. I suoi recente include Vesperae solemnes de confessore KV 339, Missa Solemnis KV 337, Te Deum KV 141 di Mozart al Musikverein di Vienna con la Hofmusikkapelle diretta da Riccardo Muti, Tito Manlio di Vivaldi al Palais des Beaux Arts in Brussels con l'Ensemble “Accademia Bizantina” diretta da Ottavio Dantone, La Calisto di Cavalli al  Bayerische Staatsoper, Narciso di A. Scarlatti con Ensemble Europa Galante diretto da Fabio Biondi, Motezuma di A. Vivaldi al  Teatro Nacional São Carlos, Apollo e Dafne a Dortmund e Halle con Venice Baroque Orchestra diretta da Andrea Marcon, Armida di Haydn (Idreno) al Festival di Salisburgo, Weihnachtsoratorium di J. S. Bach al Theather an der Wien di Vienna con i Wiener Symphoniker diretti  dal  Maestro Alessandro de Marchi,   Ariodante di G. F. Händel ( Re di Scozia) al Bayerische Staatsoper, Tamerlano di G. F. Händel (Leone) al Bayerische Staatsoper. Ha collaborato dal 2000 a 2002 con The Choral Scholars di Napoli.

VITO PRIANTE baritono.
Nato a Napoli nel 1979. Nel 2003 si è laureato presso l'Istituto Universitario Orientale di Napoli in Lingua e Letteratura Tedesca e Francese. Nel 2002 debutta ne La Serva Padrona di G. B. Pergolesi al Teatro Goldoni di Firenze sotto la direzione di A. Bosman. Nel 2003 è vincitore della Sesta Edizione del “Premio Caruso” di Milano. Attualmente collabora con alcuni tra i più importanti gruppi di musica antica quali Il Complesso Barocco, Europa Galante, La Pietà Dei Turchini, Basel Kammer Orchester, Stradella Consort, Venice Baroque Orchestra. Svolge un'intensa attività concertistica ed operistica, concentrandosi principalmente sul repertorio barocco e del belcanto. Nel 2004 si è esibito in Siroe re di Persia di G. F. Händel alla Brooklyn Academy of Music di New York con la direzione di A. Marcon e la regia di J. Lavelli. Tra le sue incisioni più importanti ricordiamo: Rodelinda di G. F. Händel per Deutsche Grammophon, Lotario di G. F. Händel per BMG/Deutsche Harmonia Mundi, Floridante di G. F. Händel per Deutsche Grammophon, Pietro il Grande di G. Donizetti per Dynamic, Motezuma di  A. Vivaldi per Deutsche Grammophon, Sposo di tre, marito di nessuna di L.Cherubini per Dynamic, La cambiale di matrimonio di G. Rossini per Naxos. Tra le recenti produzioni: Vesperae solemnes de confessore KV 339, Missa Solemnis KV 337, Te Deum KV 141 di Mozart al Musikverein di Vienna con la Hofmusikkapelle diretta da R. Muti, Tito Manlio di Vivaldi al Palais des Beaux Arts in Bruxelles con l'Ensemble “Accademia Bizantina” diretta da O. Dantone, La Calisto di Cavalli al  Bayerische Staatsoper, Narciso di A. Scarlatti con Ensemble Europa Galante diretto da F. Biondi, Motezuma di A. Vivaldi al  Teatro Nacional São Carlos, Apollo e Dafne a Dortmund e Halle con Venice Baroque Orchestra diretta da A. Marcon, Armida di Haydn (Idreno) al Festival di Salisburgo, Weihnachtsoratorium di J. S. Bach al Theather an der Wien di Vienna con i Wiener Symphoniker diretti  da A. de Marchi,   Ariodante di G. F. Händel ( Re di Scozia) al Bayerische Staatsoper, Tamerlano di G. F. Händel (Leone) al Bayerische Staatsoper. Ha collaborato dal 2000 al 2002 con The Choral Scholars di Napoli.


CHRIST CHURCH chiesa Britannica
Napoli, Via S. Pasquale a Chiaja 15
www.isuonidinapoli.it - Copyright © 2008. Tutti i diritti riservati
ASSOCIAZIONE PROFESSORI ORCHESTRA ALESSANDRO SCARLATTI